TANTE MOSTRE A PALAZZO DEI DIAMANTI E... NON SOLO

Mostre e sedi espositive a Ferrara

Palazzo Diamanti: dopo la riapertura di febbraio 2023

 Dal 28 ottobre 2023 al 25 febbraio 2024 il Palazzo dei Diamanti di Ferrara dedica un’ampia antologica ad Achille Funi, tra i grandi artisti del Novecento. 

Dal 23 marzo al 21 luglio 2024 Palazzo dei Diamanti accoglierà per la prima volta le opere di Escher, artista geniale e visionario, da sempre amato dai matematici e riscoperto dal grande pubblico in tempi relativamente recenti.
 
Nato nel 1898 a Leeuwarden in Olanda, Maurits Cornelis Escher ha conquistato l’apprezzamento di milioni di visitatori grazie alla sua straordinaria capacità di trasportarli all’interno di mondi immaginifici e apparentemente impossibili. 
Nelle creazioni del grande maestro olandese, che ha vissuto in Italia fra le due guerre, confluiscono innumerevoli temi e suggestioni: dai teoremi geometrici alle intuizioni matematiche, dalle riflessioni filosofiche ai paradossi della logica. 
Le sue inconfondibili opere, che hanno influenzato anche il mondo del design e della pubblicità, sono una sfida alla percezione e rappresentano un unicum nel panorama della storia dell’arte di tutti i tempi.
 

CONTATTI

Ufficio Informazioni e Prenotazioni Ferrara Mostre e Musei | tel. 0532 244949 

Aperto tutti i giorni dalle 11 alle 20
(La biglietteria chiude 45 minuti prima)
Aperture serali straordinarie:

Ufficio stampa

comunicazione.ferrararte@comune.fe.it | tel. 340 4190867

Informazioni e prenotazioni mostre e musei di Ferrara  
0532 244949 /// diamanti@comune.fe.it /// www.palazzodiamanti.it

MOSTRE CASTELLO ESTENSE
Dal 17 febbraio al 6 giugno 2024

Ferrara celebra con una grande antologica uno dei più importanti fotografi italiani: Nino Migliori.

La rassegna ripercorre la ‘ricerca senza fine’ condotta dal fotografo bolognese dal 1948 ad oggi: dagli scatti di sapore neorealista, che raccontano l’Italia degli anni Cinquanta, e dalle serie dei Muri e del Manifesti strappati, dove mostra affinità con la pittura informale europea, alle sperimentazioni concettuali con cui indaga aspetti trascurati o non previsti del linguaggio fotografico (la reazione dei materiali, il ruolo cosciente del caso, quello del tempo, la presenza fisica e gestuale dell’artista), e alle opere che evidenziano un particolare interesse per la comunicazione visiva nel suo insieme.

http://www.castelloestense.it

Informazioni e biglietteria

0532 419180

castelloestense@comune.fe.it | www.castelloestense.it

Prenotazioni

https://www.comune.fe.it/prenotazionemusei

it_ITItaliano